Creta in bici. Cosa portare? Abbigliamento

IMG_20140926_141755-1L’abbigliamento tecnico per la bicicletta offre una vastissima gamma di scelta per tutte le ciclo-manie, come credo ben sappiate. Qui mi manterrò su consigli essenziali, dati da una persona che non ama i tessuti tecnici e dove può ne fa a meno. Odio sudare nella plastica!!!Devo però riconoscere che senza i pantaloncini col fondello il viaggio sarebbe impossibile! Quindi quelli li ho portati: corti, neri, sobrissimi e senza scritte.
L’impermeabile specifico da indossare pedalando è un capo molto pratico, che costa poco e val la pena di prendere. È solo tagliato sotto in modo da non intralciare la pedalata, altrimenti è come un normale k-way in plastica.

 
Per il resto, di specifico per la biciletta, oltre al casco non avevo altro! Quanto al casco…è d’obbligo! Se non lo prendete prima della partenza vi assicuro che finirete con il comprarlo alla prima tappa, cercando disperatamente un negozio che non vi spenni! Questo è quello che abbiamo combinato noi al nostro primo viaggio. Se anche non lo avrete in testa 24/24h, vi tornerà utile. Io lo uso anche per proteggermi dal sole, con sotto la bandana che mi copre fino agli occhi…ok, questo non è l’uso più sicuro che potete farne!!IMG_20140913_122833-1

 
Il cicloavventuroso al mio fianco, invece, è un appassionato di sudate in materiali dai nomi improponibili; infatti aveva anche un bel paio di pantaloni larghi con tasconi e fondello staccabile con cui assicura di essersi trovato benissimo! Non vi nascondo che dava meno nell’occhio di me con quel pannolone in evidenza…

 
Un paio di pantaloni lunghi a cui staccare il sotto erano l’altro capo “tecnico” che trovo utile in viaggio. Soprattutto perché di solito hanno delle belle tascone dove tenere l’essenziale a prova di rapina: dovrebbero proprio lasciarvi in mutande! Non troppo stretti quindi, se non volete che la vostra carta d’identità ne esca scolorita dal sudore.

 
I guantini da bici: nessuno ci rinuncia tranne me. Quindi consiglio di portarli e se poi non vi sentite proprio bene ad affondarci le mani, abbandonateli! È vero, le mani un po’ si induriscono e si spellacchiano, ma fa parte dei sacrifici del viaggio. Se mai doveste finire per terra, sono comunque una buona protezione per le mani.

 
Gli altri capi d’abbigliamento sono gli stessi che uso per viaggiare a piedi: giacca a vento compatta e leggera, due magliette a maniche corte in cotone, una a manica lunga, pantaloncini corti, il pile, mutande e reggiseni in ridottissima quantità da lavare di continuo ed è fatta!
IMG_20140928_180942Le mie scarpe da pedalata erano dei sandali da trekking leggeri e comodissimi. Li ho usati per camminare, pedalare, fare la doccia, passeggiate lungo la spiaggia. Direi irrinunciabili! Un paio di scarpe leggerissime e impermeabili da mettere per camminare e se piove. Le mie scarpe chiuse non erano impermeabili e ho finito la vacanza con i sandali e i calzetti, che a quel punto erano meglio dell’acquiccio che si formava nelle mie scarpette di tela!!! Certo, l’outfit era da pefetto anziano viaggiatore e sono stata guardata con soddisfazione da qualche vecchio compagno di pret-à-porter!
La mia metà aveva invece delle scarpe da trekking leggero, basse alla caviglia, che usava per pedalare e i sandali li teneva per i passeggio. A voi la scelta, ma portatevi un capo fresco e uno utile anche se piovesse!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...